Vai al contenuto

Neve sul tetto

Giusto per segnalare che ci sono vi allieto con questa foto che ho scattato di recente.

Bella luce eh?

19

N96E' passato qualche giorno ormai da quando ho in mano l'N96 della Nokia (grazie ad Alessandro di Digital PR ... Sospetto che ci sia lo zampino di Napolux)

Ho avuto modo di fare solo un primo test giusto per verificare la famigerata durata della batteria: con questo primo particolare test, mi sembra sufficiente. Ora vi spiego che tipo di uso ne ho fatto.

  • 4 ore di musica, metà mp3 e metà radio FM.
  • 1 ora di navigazione web via WiFi.
  • Una ventina di foto, senza flash.
  • Trasferimento delle foto su pc via bluetooth.
  • Trasferimento di un album in formato mp3 dal mio fido E61 via bluetooth.
  • 24 ore di accensione in due giorni
  • Niente sim inserita quindi in modalità off line.

In pratica usando molte delle sue funzioni, esclusa quella (teoricamente) principale, le telefonate, è durato due giorni.

Da batteria totalmente scarica ha impiegato 100 minuti a ricaricarsi. Ho usato il caricabatteria del E61: un AC-4E che ha un output da 5V 890mA. Quello fornito insieme al N96 (AC-5E) è da 800mA ma, in compenso, è talmente piccolo che viene da ridere a guardarlo 🙂

Ora un po' di appunti sparsi:

  • Macchinoso l'accesso ad una rete wifi protetta e senza broadcast del ssid ma, per dirla tutta, non è che con l'E61 sia molto più facile e funzionale.
  • Il meccanismo di scorrimento sembra discreto: ne avevo sento parlare male. Forse altri telefoni sono meglio ma non li ho mai provati quindi non so dirvi.
  • Effettivamente la plastica scricchiola dando un brutta impressione.
  • Le foto le ho fatte al chiuso, con luce artificiale (più o meno intensa) e senza flash. Sono venute decorose: un livello paragonabile a quello che otterrei con una discreta compatta scattando in quelle stesse condizioni. La foto sotto è un esempio, con un click sopr potete vederla a dimensioni originali. Non mi è piaciuto come funziona il tasto di scatto: è duro e lento.
  • Usando il telefono mi rendo conto che il più delle volte piazzo l'indice sull'obbiettivo della fotocamera riempiendolo di ditate. L'obbiettivo non è protetto.
  • L'audio, ascoltando mp3 e radio FM è buono: non ho grandi termini di paragone in quanto non ho lettori mp3 portatili. Per intenderci sembra meglio di quello del mio EEEPC (ascoltandoli entrambi con la stessa cuffia).
  • La visualizzazione delle foto è molto scenografica ma manca una funzione di zoom (manca o non l'ho trovata io?).

Camino (senza flash), click per foto a dimensione originaleSi tratta di appunti e prime impressioni, prossimamente aggiornerò il firmware e testerò bene anche la sezione telefonica. Per ora non l'ho fatto perché non ho sotto mano una macchina Windows adatta. Serve Windows e pure con 256Mb di ram per usare il software che esegue l'upgrade.

Ho notato che, nonostante sia stato usato da Elena per un mese prima di me l'aspetto era ancora sostanzialmente nuovo: brava Elena o robusto l'N96? 😉

Anche se si tratta di un test parziale chiedetemi pure dettagli e altro: vi risponderò volentieri!

2

creativecommons_logo.pngLo scopo della difesa dei diritti degli autori dovrebbe essere duplice: salvaguardare il ritorno economico a favore dell'artista e favorire la diffusione dell'opera per accrescere la cultura di tutti.

Sono belle parole, a prima vista utopiche ma ho un esempio interessante che mostra proprio il risultato delle licenze Creative Commons.

Tempo fa ho scritto un articolo e mi serviva una foto: ho pensato di cercarne una che abbinata al testo creasse un effetto ironico visto che il tenore dell'articolo era proprio quello.

Ho trovato una foto adatta allo scopo e l'ho usata.

Con una difesa dei diritti d'autore del tipo "Tutti i diritti riservati" non avrei potuto usare quella foto invece la licenza applicata è una Creative Commons che mi impone di citare la fonte e di non modificare l'opera.

Se seguite il link che vi ho segnalato sopra vedrete che l'autore è stato contento di vedere che la sua foto mi è tornata utile!

Se invece che un blog fossi un sito commerciale usare una foto protetta da licenza CC non commerciale mi avrebbe comportato una spesa tanto quanto se fosse stata protetta da una licenza "tutti i diritti riservati": il risultato è che le licenze CC sono ottime per favorire la diffusione delle opere e non tolgono nulla all'autore, anzi, permettono di scegliere i tipi di limiti d'uso che si vogliono imporre!

Io spingo affinché le licenze CC crescano e si diffondano!

Ho aperto anche io un mini blog su Tumblr.

AlBlog OT contiene appunti che mi servono principalmente per il mio blog e anche per altre cose e poi contiene anche segnalazioni Off Topic: se mi leggete perché vi interessa quando scrivo di Internet, Connettività VoIP ecc. ecc. non à detto che vogliate anche vedere le foto di fiori che faccio (e quelle le metto su Flickr) o che vi interessi il mio parere su avvenimenti di cronaca o politica e difatti questi li metto su Tumblr!

5

Ieri sera ho partecipato alla Cena Sicura 2007 organizzata da Giovy ( Wiki della cena ) alla quale ho conosciuto di persona Napolux, Theo, Fullo, NeCoSi, Giorgio Zanetti e Giorgio Zarrelli oltre ad altri non-blogger ai quali abbiamo tentato di estorcere la promessa di aprire presto un loro blog 🙂
Abbiamo parlato a ruota libera di tanti argomenti ma, guarda caso, spesso correlati alla tecnologia e ai blog!

Spero che Giovy non se la sia presa. Ha cercato di convincermi che Windows Vista non è "cattivo" e che non massacra i file MP3 e i video Mpeg e Divx: c'è riuscito ma solo a metà. Ci credo, va bene... però Vista non lo installerò mai 😉

Alcuni dei presenti hanno scattato delle foto ma dicono che sono venute male: quando ci metterò sopra le mani e proverò a sistemarle, darò un mio giudizio finale, e probabilmente le metterò online (sempre che qualcuno non le voglia online). Spero in quelle scattate da Giovy: non ho ancora saputo come siano venute le sue!

Mi ha colpito "l'aggregatore manuale": un bel foglio della buona e vecchia carta dove ciascuno ha scritto blog, nome e e-mail: sguazziamo tanto nel mondo 2.0 ma poi la carta non la batte nessuno!