Vai al contenuto

4

Leggo dal buon Guido Scorza che è stata organizzata una lettera aperta inviata al Senato per sensibilizzarli sui danni che causerà una parte del DDL intercettazioni.

Io ho firmato e vi invito a fare altrettanto.

Non solo: parlatene, scrivetene, fate tutto quello potete per pubblicizzare questa lettera aperta: ne va della libertà della Rete!

6

fibracheride2.jpg Ieri Stefano Quintarelli è stato al Senato per spiegare il suo punto di vista sulla rete fissa.

Sono contento che abbia avuto la possibilità di potare la fibra che ride anche al Senato: ha preparato delle immagini per illustrare meglio i concetti ma in Senato non c'è un videoproiettore.

IN SENATO NON C'E' UN VIDEOPROIETTORE, si è capito o lo dico più forte?

Cosa facciamo? Organizzo una colletta e compriamo un videoproiettore per i nostri cari senatori?

A me viene da ridere: rido per non piangere.

Devo ringraziare Stefano: quanti di voi avrebbero la pazienza e la perseveranza sua?