Vai al contenuto

Indipendenza da gas e altre fonti fossili

La guerra in Ukraina e le conseguenti sanzioni alla Russia sono un ottimo "pretesto" per puntare ad una indipendenza via via maggiore fino all'indipendenza totale da fonti fossili: non solo gas ma anche petrolio e non solo prodotti Russi ma proprio tutti.

Si tratta di buon senso. A breve termine sicuramente non si potrà ridurre drasticamente ne tanto meno eliminare ma a lungo termine è sicuramente possibile ed è utile per più motivi.

Puntando su fonti rinnovabili prodotte in loco come fotovoltaico, eolico e idroelettrico (con accumulo statico per normalizzare e produzione di idrogeno verde) ci si sgancia dai problemi che derivano dal dover importare prodotti da aree geografiche turbolente.

Si spende di meno: conti alla mano le fonti rinnovabili sono più economiche e col tempo miglioreranno ancora.

Non meno importante è più ecologico.

Resta solo da vedere se questo buon senso viene recepito da chi deve prendere le decisioni: i politici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.